Rimborsi Rateali

La sezione dello scadenzario “Rimborsi Rateali” serve a monitorare le scadenze relative a finanziamenti vari, rateizzazioni di cartelle esattoriali o altre tipologie di rimborsi rateali.

Per i finanziamenti è possibile considerare anche finanziamenti in essere, senza dover per forza considerare una nuova erogazione, che verrà, infatti, valorizzata come incasso. Se si inserisce un nuovo finanziamento, infatti, si dovrà prima di tutto indicare la Tipologia, tra “Rimborso Rateale” oppure “Erogazione e rimborso rateale”. Nel primo caso non viene considerata un’entrata/incasso inziale relativo al finanziamento, bensì solo le rate a rimborso che si andranno a inserire. Nel secondo caso, invece, verrà valorizzata anche un’entrata finanziaria, come incasso, relativa all’erogazione del finanziamento.

Per l’inserimento di un nuovo finanziamento si dovrà indicare una descrizione, la data di erogazione e l’importo erogato (non è necessario se si inserisce il solo rimborso rateale o la rateizzazione di cartelle esattoriali), quindi il conto di accredito e quello di addebito delle rate.

Nei tab aggiuntivo possono essere inserite informazioni di dettaglio, quali data stipula, numero contratto e istituto erogante, oltre che note libere come memo.

Una volta inserito il finanziamento si potranno collegare ad esso le rate di rimborso. Per visualizzare il dettaglio del finanziamento, quindi le rate di rimborso è necessario cliccare sull’icone a forma di lente di ingrandimento presente su ogni riga della dashboard.

Per inserire una nuova rata al finanziamento si deve cliccare sul tasto nuova rata, posizionato in altro a destra della dashboard di dettaglio del finanziamento. Per adesso è possibile solo l’inserimento manuale delle rate, ma, a breve, verrà implementata una funzione di importazione da file (excel, csv).

Per ogni rata sarà quindi necessario inserire la data di scadenza, l’importo del capitale e degli interessi della rata, quindi eventuali spese o interessi di mora.

Ai fini del funzionamento del modulo dello scadenzario non è necessario inserire tutte le rate del finanziamento. In tal senso si possono inserire solo quelle dei prossimi mesi, per tenerle in conto nelle dashboard. Ogni rata inserita sarà agganciata infatti ad una scadenza di pagamento dello scadenzario, visualizzabile nella sezione dei pagamenti.

Nella dashboard dei finanziamenti saranno elencati tutti i finanziamenti inseriti, con alcuni valori totali relativi ai pagamenti effettuati e da effettuare. Nel dettaglio:

  • Importo finanziato: si riferisce ad una eventuale erogazione collegata al finanziamento. In generale sarà uguale al capitale finanziato. Nel caso di finanziamento in essere, dove quindi non si è indicato un’erogazione iniziale, il valore non sarà presente. 
  • Capitale residuo: indica il capitale residuo ancora da restituire. Il valore è calcolata in base alla differenza tra il Capitale residuo indicato in fase di inserimento del finanziamento e il capitale relativo alle rate pagate.
  • Totale rate Pagate: indica l’ammontare delle rate (capitale, interessi, spese), che risultano collegate al finanziamento, quindi inserite nel gestionale, e sono già state pagate.
  • Totale rate da pagare: indica l’ammontare delle rate che non sono state ancora pagate.
  • Totale rate scadute: indica l’ammontare delle rate che non sono state ancora pagate e per le quali la scadenza è passata, quindi risultano scadute. 

Questa guida è stata utile?

0
Articoli Correlati