Esportazione di un tracciato personalizzato

Se il proprio gestionale prevede l’importazione di un tracciato in excel o csv, è possibile configurare autonomamente un tracciato personalizzato. Alcuni gestionali, infatti, prevedono l’importazione di tracciati in excel o csv, configurando direttamente nel software di destinazione una mappatura ad hoc. Un esempio è Passepartout oppure BPoint, che hanno delle funzionalità avanzate per mappare ed importare qualunque tipo di tracciato. SI consiglia di riferirsi al relativo manuale del software per verificare la compatibilità.

Per configurare un tracciato personale si può operare dalla sezione configurazione/Esportazione

Per aggiungere un nuovo tracciato, è sufficiente selezionare il formato, tra excel o csv, quindi cliccare sul tasto +.

Il sistema chiederà di inserire un nome per il tracciato, in modo da poterlo poi selezionare dalla procedura di esportazione. Si dovrà quindi decidere se inserire una prima riga con le intestazioni di colonna, che potranno essere indicate nella tabella sottostante, ed il numero di colonne del tracciato.

Nella tabella principale si potrà indicare l’identificativo della colonna e la voce da associare, tra quelle disponibili dall’elenco. Una volta terminata la configurazione, il tracciato potrà essere selezionato dall’elenco delle tipologie disponibili.

Il risultato dell’esportazione, come configurata in precedenza e filtrato per le fatture desiderate, porterà a scaricare un file excel, pronto per essere importato nel proprio gestionale

Questa guida è stata utile?

0
Articoli Correlati