Come si inserisce la ritenuta di acconto in fattura?

Devi innanzitutto configurare il profilo di fatturazione inserendo i dati necessari per il calcolo della ritenuta. Accedi al profilo di fatturazione cliccando su ‘Configurazione’ e poi su ‘Profilo fatturazione’ e da qui vai alla scheda ‘Dati fiscali e previdenziali’. Scorri fino a trovare la sezione ‘Dati ritenuta’ e inserisci i dati richiesti.

Presta attenzione, in particolare, all’indicazione dell’aliquota e alla percentuale dell’imponibile su cui va applicata la ritenuta. Nell’esempio, l’indicazione del valore 50% al campo ‘Percentuale imponibile su ritenuta’ comporta che l’aliquota (del 23% in questo caso) verrà applicata non sul totale dei componenti della fattura soggetti a ritenuta ma su un importo pari al 50% del loro valore.

Una volta configurato il profilo della ritenuta, il software terrà conto delle informazioni inserite in tutte le fatture che andrai a creare. Ciò che ti rimane da fare sarà indicare per ciascuna riga della fattura se il relativo importo è soggetto a ritenuta oppure no, tramite l’apposito menu a tendina che troverai all’interno di ciascuna maschera di aggiunta o modifica di una riga della fattura nel corpo del documento.

Se la fattura prevede, inoltre, contributi previdenziali soggetti a loro volta a ritenuta di acconto, dovrai configurare tali contributi nel profilo di fatturazione assicurandoti di indicare che sono soggetti a ritenuta tramite l’apposito menu a tendina.

Questa guida è stata utile?

0
Articoli Correlati