Sezione Setting

Questo foglio è il punto di partenza dell’analisi e concerne in particolare le opzioni di base per la previsione.

Assumption generali

Bisogna inserire il primo anno previsionale.

Inserire il numero di annualità di analisi da 2 a 10.

In questa sezione puoi scegliere il metodo di previsione.

  1. Analitica, devo inserire sia i ricavi che i costi in modo puntuale per ogni singolo anno di previsione
  2. Incrementale anno 6/10, inserirò i primi 5/10 anni di previsione in modo puntuale e dal sesto/decimo anno in poi dovrò inserire solo la percentuale di incremento o decremento dei ricavi nella sezione Ricavi e costi di gestione. I costi saranno calcolati come incidenza sui ricavi individuata nel quinto/decimo anno di previsione.

Cliccando sul tasto blu si apriranno le configurazioni avanzate.

Per prima cosa sceglierò l’anno di riferimento per i commenti automatici che il software creerà. Scegliendo per esempio l’anno 2028 tutti i commenti saranno riferiti a quest’anno come variazione rispetto al 2019 (primo anno previsionale).

Svalutazione crediti
Si può inserire la svalutazione annuale dei crediti. Suggeriamo un valore tra l’1% e il 5% a seconda del rischio del settore in cui si opera. Anche in questo caso, come per i dividendi, la svalutazione verrà effettuata automaticamente.

Rimborso Iva a credito
E’ possibile, infine, scegliere se prevedere la richiesta di rimborso dell’eventuale IVA a credito contabilizzata al 31/12 di ogni anno. In tal caso il rimborso e la diminuzione del relativo credito avverrà nel mese di gennaio dell’anno successivo.

Variazione in aumento/(Diminuzione)
E’ possibile modificare il valore della liquidazione delle imposte attraverso delle variazioni in aumento (segno positivo) o in diminuzione (segno negativo) sia del valore calcolato dal software dell’IRES che dell’IRAP. Se per esempio l’aliquota IRES è del 24% e procedo ad una variazione in diminuzione di 1.000 ciò comporterà una diminuzione dell’imposta calcolata di 240.

Questa guida è stata utile?

2